Le 12 profezie di Padre Pio, verità o invenzione?

Le 12 profezie di Padre Pio

Tabella dei Contenuti

Le profezie di Padre Pio sono dodici presunte rivelazioni che Padre Pio avrebbe ricevuto da Cristo, durante il suo sacerdozio a San Giovanni Rotondo.
Tra le tante qualità riconosciute a Padre Pio c’è sempre stata la grande saggezza e lungimiranza, che dimostrava ad ogni occasione, sia nella sua attività di confessore per coloro che andavano in pellegrinaggio a San Giovanni Rotondo, sia in veste di semplice osservatore dei fatti della vita.
Questa qualità, oltre a renderlo famoso per sagge frasi di Padre Pio che scaturivano dalla sua grande umiltà e lucidità, gli avrebbe permesso di avvicinarsi a Cristo.

Tra tutti gli scritti e le raccolte di rapporti epistolari, che San Pio intratteneva con i suoi superiori dell’Ordine dei Cappuccini, vi erano spesso visioni che lo vedevano protagonista insieme a Gesù e alla Madonna. Non era quindi, una novità, che Padre Pio, all’epoca, fosse testimone di avvenimenti mistici, oltre che di veri e propri miracoli, raccontate nelle sue memorie e testimoniate da molta gente.

Secondo lo scrittore Renzo Baschera e il suo libro “I Grandi Profeti”, anche Padre Pio rientra in questa categoria di persone che, spesso non per propria scelta, divengono depositari di segreti o rivelazioni che riguardano l’umanità tutta.
Così come successo ai veggenti di Medjugorje o ai tre pastorelli di Fatima, anche Padre Pio avrebbe inviato al mondo degli avvertimenti circa il futuro, ed in particolare, riguardo la fine del mondo.

Le 12 profezie di Padre Pio

Le profezie rivelate nel libro di Baschera, in realtà, non sono note a tutti e non sono nemmeno state confermate ufficialmente, né dai biografi di Padre Pio, né tanto meno dalla Chiesa. Molto simili a tante altre profezie sulla fine del mondo, queste presunte profezie di Padre Pio, rivelazioni che Cristo avrebbe fatto al frate, sarebbero un monito per tutta l’umanità. Ecco di seguito le profezie di Padre Pio:

 

  1. “Il mondo sta andando verso la rovina. Gli uomini hanno abbandonato la giusta strada, per avventurarsi in viottoli che finiscono nel deserto della violenza. Se non ritorneranno subito ad abbeverarsi alla fonte dell’umiltà, della carità e dell’amore, sarà la catastrofe”.
  2. “Verranno cose tremende. Io non riesco più a intercedere per gli uomini. La pietà divina sta per finire. L’uomo era stato creato per amare la vita, ed è finito per distruggere la vita”.
  3. Quando il mondo è stato affidato all’uomo era un giardino. L’uomo lo ha trasformato in un rovaio pieno di veleni. Nulla serve ormai per purificare la casa dell’uomo. È necessaria un’opera profonda, che può venire solo dal cielo”.
  4. “Preparatevi a vivere tre giorni al buio totale. Questi tre giorni sono molto vicini. E in questi giorni rimarrete come morti, senza mangiare e senza bere. Poi tornerà la luce. Ma molti saranno gli uomini che non la vedranno più”.
  5. Molta gente scapperà sconvolta. Ma correrà senza avere una meta. Diranno che a oriente c’è la salvezza e la gente correrà verso oriente, ma cadrà in un dirupo. Diranno che a occidente c’è la salvezza e la gente correrà verso occidente, ma cadrà in una fornace”.
  6. La terra tremerà e il panico sarà grande. La terra è malata. Il terremoto sarà come un serpente: lo sentirete strisciare da tutte le parti. E molte pietre cadranno. E molti uomini periranno”.
  7. “Siete come formiche, perchè verrà il tempo in cui gli uomini si toglieranno gli occhi per una briciola di pane. I negozi saranno saccheggiati, i magazzini saranno presi d’assalto e distrutti. Povero sarà colui che in quei giorni tenebrosi si troverà senza una candela, senza una brocca d’acqua e senza il necessario per tre mesi“.
  8. Scomparirà una terra, una grande terra. Un paese sarà cancellato per sempre dalle carte geografiche. E con lui verrà trascinata nel fango la storia, la ricchezza e gli uomini”.
  9. “L’amore dell’uomo per l’uomo è diventato una vuota parola. Come potete pretendere che Gesù vi ami, se voi non sapete amare nemmeno quelli che mangiano alla stessa vostra tavola? Dall’ira di Dio non saranno risparmiati gli uomini di scienza, ma gli uomini di cuore”.
  10. “Sono disperato… non so più che cosa fare perchè l’umanità si ravveda. Se continuerà su questa strada, l’ira tremenda di Dio si scatenerà come un fulmine tremendo”.
  11. “Una meteora cadrà sulla Terra e tutto sussulterà. Sarà un disastro, molto peggiore di una guerra. Molte cose saranno cancellate. E questo sarà uno dei segni”.
  12. “Gli uomini vivranno una tragica esperienza. Molti verranno travolti del fiume, molti verranno inceneriti dal fuoco, molti verranno sepolti dai veleni. Ma io rimarrò vicino ai puri di cuore”.

Queste 12 profezie di Padre Pio ricalcano quelle contenute in molti passi della Bibbia, specialmente nell’Apocalisse. Il fatto che vengano citate solo in questo libro di Baschera, non ci dà conferma che siano davvero state scritte da Padre Pio e rivelategli da Gesù Cristo. Possiamo solo esaminare molti tratti comuni a tante altre rivelazioni.

La predizione di pestilenza, distruzione e la mancanza di pace e amore tra gli uomini sono argomenti che ricorrono, spesso, nelle predizioni della Madonna di Fatima o di Medjugorje. Esse presentano un quadro terribile del futuro, pieno di morte e distruzione per chi non ha scelto di vivere nella luce di Cristo.

Le meteora, predetta nella penultima delle profezie di Padre Pio, può essere anche intesa come metaforica, anche se si tende a dare interpretazioni letterali, alle profezie, soprattutto quelle sul giudizio universale. L’unica salvezza per l’umanità è accogliere Cristo e i suoi valori: la pace, l’amore e la preghiera. Insegnamenti che lo stesso Padre Pio non si stancava mai di ripetere.

Profezie di Padre Pio

 

La fine del mondo: cosa sappiamo

Ci sono moltissime teorie sulla fine del mondo, molte hanno fondamenti scientifici, altre sono leggende metropolitane e fantascientifiche, ma quelle più temute e degne di credito sono le profezie che vengono da ambiti religiosi o spirituali, o che sono proprio citate nella Bibbia.

I 10 segreti di Medjugorje o quelli di Fatima, sono tutte profezie che parlano del futuro dell’umanità, così come l’ultimo libro del Nuovo Testamento, L’Apocalisse.
Il termine fine del mondo, oltre ad aver assunto diversi connotati nel linguaggio quotidiano, fa riferimento proprio alla profezia simbolica presente in questo libro della Bibbia.

Il senso di questa grande profezia, ed anche delle altre legate alle grandi apparizioni mariane, è l’avvertimento circa un grande giudizio universale. Gli elementi comuni a tutte queste grandi profezie sono il senso di desolazione e distruzione del mondo così come lo conosciamo, e l’avvento di un nuovo ordine di cose dominato dai valori della cristianità.

Vi sono riferimenti a dardi infuocati dal cielo, terremoti, pestilenze e altri cataclismi che spetterebbero al genere umano, o a coloro che non accolgono il messaggio di Cristo. Una fine che presuppone, quindi, un nuovo inizio, in un mondo fatto di pace e amore, seguendo i dettami di Cristo.

Conclusioni

Ovunque ci voltiamo, al giorno d’oggi, vediamo desolazione e distruzione morale. La pace tra i popoli è sovrastata dalla sete di potere e di denaro, la parola “amore” è abusata e svuotata di qualsiasi senso. Se una fine del mondo deve esserci, forse è già iniziata. Non saranno i terremoti, le guerre o le pestilenze a far finire l’umanità, ma sarà l’umanità a finire sé stessa, prima moralmente, poi letteralmente.

Anche se le profezie di Padre Pio non saranno mai confermate, serviranno da monito a tutti coloro che credono nelle opere di questo frate vissuto nella prima metà del novecento e che, ancora oggi a distanza di quasi sessant’anni dalla sua morte, riesce ad influenzare i cuori e le coscienze di coloro che si recano al suo Santuario.

Le profezie di Padre Pio più importanti sono gli insegnamenti che egli stesso non si stancava di ripetere: la preghiera, la carità e l’amore per il prossimo. Questi sono i mezzi per accogliere Cristo e cambiare il modo di vedere la vita, la nostra scala di valori: pensare prima ai bisogni dell’anima, rispetto a quelli del corpo, solo così potremo avere la speranza di essere tra i pochi che scamperanno al giudizio finale.

Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per fini tecnici, statistici e di profilazione.

Cliccando su "Accetto", acconsenti all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie e su come gestirli, consulta la nostra Cookie Policy