I veggenti di Medjugorje, le apparizioni e i segreti

I veggenti di Medjugorje

Tabella dei Contenuti

I veggenti di Medjugorje sono uno strumento della Madonna, la garanzia delle apparizioni e della grazia che sta vivendo da tanti anni Medjugorje. Il 25 giugno del 1981 i sei ragazzi si trovarono ai piedi di quella che oggi è la Collina delle Apparizioni, il Podbrdo, sentendosi fortemente attratti a salire in mezzo a sassi e rovi, per ritrovarsi davanti all’apparizione della Madonna. Ebbe inizio da lì, una straordinaria e significativa storia di fede e spiritualità, che cambiò, per sempre, la vita dei sei veggenti di Medjugorje e di tutti coloro che, anno dopo anno, si recano in pellegrinaggio a Medjugorje.

Le pressioni delle autorità

Quello che è successo a questi sei ragazzi negli anni ottanta è qualcosa di meraviglioso e incredibile sotto tanti aspetti. Le pressioni a cui erano esposti erano molteplici. Dopo le prime apparizioni a Medjugorje, infatti, furono sottoposti, parecchie volte, a controlli medici e psicologici di vario tipo. Non vi è mai stato un parametro fuori posto, erano e sono sempre stati individui perfettamente normali a tutti i livelli. Oltre alle autorità, ai tempi nell’allora Jugoslavia vigeva un regime comunista abbastanza ferreo, ad interrogare i sei veggenti furono molti religiosi locali, i quali, alla fine convennero sull’autenticità dei fatti, riconoscendo, almeno a livello locale, come vere le apparizioni mariane a Medjugorje. Inoltre, dopo le prime apparizioni si cominciò a diffondere la voce, tanto che già alla terza apparizione del 26 giugno 1981, vi erano un migliaio di persone presenti in attesa della Madonna.
La loro lealtà fu sempre esemplare e fu chiaro sin da subito che non era la fama che cercavano. Anche oggi è così.

I sei veggenti

I sei ragazzi che, in quell’estate del 1981 e nei mesi a seguire, furono protagonisti di quelle apparizioni sono oggi uomini e donne che vivono la loro vita nella vicinanza della Madonna. Ciascuno di loro ha ricevuto il compito di pregare sempre per determinate categorie di persone, vinti e afflitti. Ecco chi sono i sei veggenti di Medjugorje:

  • Mirjana Dragičević Soldo
    È nata a Sarajevo il 18 marzo 1965.  Ha avuto apparizioni quotidiane della Madonna dal 24 giugno 1981 al 25 dicembre 1982. Durante l’ultima apparizione quotidiana ha ricevuto il decimo segreto. Da quel momento ha avuto apparizioni annuali il 18 marzo di ogni anno (giorno del suo compleanno). Dal 2000 ha iniziato a ricevere i messaggi del 2 del mese, fino al 2 marzo 2020. Nell’apparizione annuale ha avuto notizia che non ci sarebbero stati più messaggi per il 2 del mese. La Madonna le promise, invece, che il messaggio del 18 marzo sarebbe durato per tutta la sua vita. Insieme agli altri veggenti, Jakov e Ivanka conosce i 10 segreti di Medjugorje, ma solo lei potrà rivelarli in una modalità molto precisa. Con l’aiuto del sacerdote Peter Ljubicic, che rivelerà al mondo l’avvenimento celato dal segreto, tre giorni prima che avvenga.  Mirjana Dragičević è sposata con Marko Soldo, ha due figli e vive a Medjugorje. La sua intenzione di preghiera è rivolta ai non credenti, a coloro che non hanno ancora aperto il cuore all’amore e alla santità.
  • Marija Pavlović Lunetti
    Marija Pavlović Lunetti è nata il 1º aprile 1965 in Bosnia Erzegovina da Filippo e Iva, due agricoltori. Oggi ha quattro figli e vive a Monza con il marito. Tuttora riceve apparizioni quotidiane della Madonna e conosce nove dei dieci segreti dalla Madonna di Medjugorje. il 25 di ogni mese comunica il testo del messaggio della Vergine Maria alla parrocchia di San Giacomo a Medjugorje, che la divulga al mondo. La sua intenzione di preghiera è per le anime del purgatorio.
  • Ivanka Ivanković Elez
    Nata a Bijakovići il 21 giugno 1966.  È sposata, ha tre figli e vive con la famiglia a Medjugorje. E’ stata la prima ad aver visto la Madonna, il 24 giugno del 1981, ed ha avuto apparizioni quotidiane fino all’anno dopo. Il 7 maggio 1985, durante l’ultima apparizione quotidiana, riceve la rivelazione dell’ultimo dei 10 segreti. Ogni 25 giugno vede la Madonna, come le era stato promesso dalla stessa. La sua intenzione di preghiera è a favore di tutte le famiglie.
  • Vicka (Vida) Ivanković
    Nata il 3 settembre 1964, è sposata, ha due figli e vive a Medjugorje. Ha le apparizioni quotidiane fin dal 24 giugno 1981, ma conosce solo nove dei dieci segreti. Una delle poche che vive ancora a Medjugorje. La Madonna le ha affidato il compito di pregare per i malati.
  • Ivan Dragičević
    Nato il 25 maggio 1965, è sposato ed ha quattro figli. Vive tra Medjugorje e Boston, città della moglie. Come altri veggenti ha ancora apparizioni quotidiane dal 24 giugno 1981 e conosce solo nove dei dieci segreti di Medjugorje. Prega. su incarico della Madonna stessa, per i giovani e i sacerdoti.
  • Jakov Čolo
    Nato il 6 marzo 1971 a Sarajevo, è il più piccolo dei veggenti di Medjugorje. E’ sposato dal 1993 ed ha avuto tre figli. Come altri veggenti, vive con la sua famiglia a Medjugorje. Ha ricevuto l’ultima apparizione quotidiana il 12 settembre 1998 ed ha appreso, in quell’occasione, l’ultimo dei segreti. Il giorno di Natale riceve l‘apparizione della Madonna con il Santo Bambino in braccio. Anche a lui la Madonna ha affidato la preghiera per i malati ed i sofferenti.

Le critiche ai veggenti

Nel corso degli anni ci sono state varie inchieste giornalistiche tese a denigrare l’operato dei veggenti di Medjugorje. Libri, articoli e servizi televisivi che hanno indagato nelle vite dei veggenti e dei familiari alla ricerca di modi per screditarli. Molti all’interno della Chiesa non riconoscono le apparizioni del tutto vere e pensano che vi sia una speculazione, a scopo di lucro, sui fatti di Medjugorje. La vita dei veggenti si articola quasi tutta a Medjugorje, anche se alcuni vivono per buona parte dell’anno fuori, trascorrono molto tempo nella città dove apparse la Regina della Pace. Alcuni di loro lì hanno proprietà che usano come strutture ricettive per pellegrini e fedeli, da cui ovviamente ricavano profitto. Sono sempre al centro dell’attività di testimonianza nella comunità religiosa di Medjugorje, seppur il Vaticano, nonostante varie inchieste interne, non ha mai ufficializzato la natura mistica delle apparizioni di Medjugorje e dei segreti ad esse collegate.

La diocesi di Mostar, da cui dipende la parrocchia di Medjugorje, non ha mai avuto un atteggiamento chiaro circa le apparizioni e i miracoli a Medjugorje, sostenendo che i sei veggenti stanno sfruttando tutto per produrre utili con le loro attività alberghiere a Medjugorje. Ciò che lascia dei dubbi, a detta dei tanti critici, è la cadenza regolare con cui la Madonna appare ai veggenti. Nel 2010, l’attuale Papa emerito, Benedetto XVI  incaricò una commissione, formata da cardinali, vescovi e teologi, ma anche antropologi e psicologi, che indagasse sui fatti di Medjugorje. I lavori della commissione finirono, alcuni anni dopo, nel gennaio 2014 con un esito favorevole al riconoscimento della “soprannaturalità e prodigiosità delle apparizioni avvenute tra il 24 giugno e il 3 luglio 1981”. Inoltre, il Santo Padre Papa Francesco, si era detto perplesso circa questa “programmazione” della Madonna nel rilasciare messaggi ai veggenti in date ben definite, ciò nonostante, qualche anno fa è stato dato il via libera all’organizzazione dei pellegrinaggi a Medjugorje, in attesa di una decisione ufficiale, da parte della Chiesa Cattolica, sugli eventi e sui veggenti di Medjugorje. 

I veggenti e i segreti di Medjugorje

I “sei ragazzi”, come li chiama ancora la gente del posto, ormai sposati e adulti ultraquarantenni, nonostante le persecuzioni e le critiche da parte dei mass-media negli anni seguenti alle apparizioni, non hanno mai perso la loro coerenza e la loro forza spirituale derivante da una relazione privilegiata con la Madonna. Ognuno di loro, come detto, ha ancora apparizioni della Vergine Maria, in tempi e modalità diverse, ma tutti, ancora oggi sentono la Sua presenza e la Sua voce, consapevoli di essere dei messaggeri di pace e amore. Il loro compito è molto importante, poiché molti di loro possiedono la verità sui segreti di Medjugorje, dieci rivelazioni che si adempieranno nel corso del tempo e che saranno rese pubbliche man mano che si avvicinerà il loro compimento.

Dei sei veggenti 3 conoscono tutti i 10 segreti: Ivanka, Jakov e Mirjana, gli stessi che hanno l’apparizione annuale della Madonna. Gli altri 3, invece, che conoscono solo 9 dei segreti, hanno apparizioni quotidiane o mensili. I veggenti di Medjugorje non hanno mai condiviso, tra loro, le informazioni che conoscono, pertanto non sappiamo se tutti siano a conoscenza degli stessi segreti. L’affidataria dei 10 segreti di Medjugorje è la veggente Mirjana, la sola che conosce le date degli eventi e potrà rivelarli.

La rivelazione dei segreti

La modalità in cui rivelerà il segreto è molto precisa. Dieci giorni prima che si verificherà l’evento descritto nel segreto, Mirjana contatterà il padre francescano Petar Ljubicic e gli rivelerà il contenuto del segreto. Dopo sette giorni di digiuno e preghiera, da parte di entrambi, tre giorni prima del verificarsi dell’evento, il frate divulgherà pubblicamente il segreto di Medjugorje.

I dieci segreti, come detto, riguardano l’umanità intera. Alcuni sono molto temuti, secondo le piccole indicazioni che i veggenti hanno potuto dire. La Regina della Pace non ammonisce e non punisce, ma avverte e richiama alla fede e alla devozione. I segreti sono veri e propri atti di fede che hanno l’intento di portarci verso la salvezza, facendoci cogliere l’amore di Cristo.  La Madonna disse loro, riguardo la natura dei segreti: “Non parlate dei segreti, ma pregate e chi sente me come Madre e Dio come Padre, non abbia paura di niente”.

I veggenti sono stati parecchie volte intervistati, ma non hanno mai potuto dire nulla sui dettagli racchiusi nelle rivelazioni che la Madonna di Medjugorie gli aveva fatto.  Ciò che sappiamo è che il primo segreto rivelato dimostrerà che i fatti di Medjugorje sono veri e che le profezie della Madonna si adempiranno.  Riguardo al terzo segreto, invece, viene descritto come preceduto da un meraviglioso segno sulla Collina delle apparizioni, visibile a tutti a dimostrazione della presenza della Madonna in quel luogo. Un segno miracoloso inequivocabile che viene dal Signore. Il settimo segreto sarà terribile, da quello che Mirjana ha sempre detto, nonostante con le preghiere sue e di altri fedeli sia stato in qualche modo mitigato negli effetti.

I veggenti oggi

Ci sono dei gruppi di preghiera a cui, alcuni dei veggenti di Medjugorje, partecipano quotidianamente ed è bello percepire dalla loro viva voce il racconto delle prime apparizioni durante i nostri pellegrinaggi a Medjugorje. La loro fede incrollabile, la loro forza spirituale e i loro canti sono inesauribili fonti di energia per tutti coloro che li incontrano.

Sarà meraviglioso visitare quei posti, stare con loro, sulla collina a pregare e ad ascoltare, sentire la santa presenza della Vergine Maria. La loro testimonianza è preziosa per tutti i fedeli che vengono in pellegrinaggio a Medjugorje. Accogliamo i messaggi di pace, fede e speranza della Madonna restando insieme a loro. Conosciamo la loro storia e quella della piccola cittadina della Bosnia, impariamo a pregare col cuore insieme a loro e alle migliaia di pellegrini che ogni giorno salgono su quel santo colle.

Conclusioni

Nonostante tutto quello che si possa dire sui veggenti di Medjugorje e sulla loro storia, nessuno potrà dire nulla su quei luoghi che infondono fede e pace a chiunque vi si rechi in pellegrinaggio. Un atmosfera speciale pervade tutta la zona ed i veggenti ne fanno parte. Accogliamo il messaggio della Madonna di Medjugorje dalla viva voce dei veggenti.

Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per fini tecnici, statistici e di profilazione.

Cliccando su "Accetto", acconsenti all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie e su come gestirli, consulta la nostra Cookie Policy