Tabella dei Contenuti

Nessuno muore veramente sulla Terra finchè vive nel cuore di chi resta”. Sant’Agostino scriveva queste parole per ricordarci che la morte crea un legame nuovo e indissolubile tra le persone. Un legame invisibile e forte che, per chi ha fede, si deve consolidare e alimentare con le preghiere.

E’ importante ricordare ogni giorno i nostri cari defunti. Ecco come farlo.

Per il padre o la madre defunti

O Signore, che ci avete comandato di onorare il padre e la madre, Vi muova a pietà il lacrimevole stato dell’anima di mio padre (o mia madre), che forse de-solatissima geme nel Purgatorio; rimettetele ogni suo fallo e introducetela pre-sto nella gloria del Cielo.

Me pure aiutate perchè possa ritrovar-la nella chiarezza del gaudio Eterno. Ve ne prego per i meriti infiniti di Gesù Cristo Signor Nostro. Tre Eterno riposo…

Per il proprio marito o per la propria moglie

Dio di tutte le virtù, che sollevando alla dignità di Sacramento il matrimo-nio, avete insegnato a tutti i coniugi ad amarsi vicendevolmente con una carità simile a quella che lega Voi alla Vostra Sposa la Santa Chiesa, quindi a non ces-sare giammai di procurarsi reciproca-mente il vero bene; degnatevi di esaudire le preghiere che io Vi porgo per l’anima di quel (o di quella) consorte, che Voi medesimo mi avete dato a sollievo delle pene di questa misera vita, e che Voi stesso richiamaste al Vostro Seno, per insegnarmi a mettere in Voi solo la mia speranza e la mia contentezza.

Ricevete in isconto dei suoi debiti, con-tratti forse per causa mia, quel poco bene che faccio in suo suffragio e che intendo di unire ai meriti di tutti i Santi, a quelli di Maria SS., ma più di tutto ai meriti infiniti di Gesù Cristo, per liberarla al più presto possibile dalle fiamme ardenti del Purgatorio e farla volare al possesso dei gaudi eterni del Cielo. Sì, accogliete tra le Vostre braccia quell’Anima benedetta; ed ascoltando la preghiera che es-sa vi fa in mio favore, fate che io viva così santamente da meritarmi di essere a lei riunito per tutta l’eternità nella Gloria. tre Eterno riposo…

Per i fratelli e per le sorelle

Amabilissimo mio Signore Gesù Cristo, che della fraterna carità, di cui presen-taste in Voi stesso il più perfetto mo-dello, avete fatto il primo dovere ed il primo distintivo di tutti i Vostri disce-poli, liberate dalle pene che soffrono, e chiamate al possesso della Vostra Gloria i nostri fratelli e le nostre sorelle.

Voi, che Vi degnaste di diventare il nostro fratello maggiore prendendo la nostra stessa carne, ed elevandoci alla dignità di figli del Vostro Eterno Padre, non permettete che siano a lungo da Voi divisi questi minori fratelli, che con ge-miti inenarrabili Vi domandano pietà. Con i meriti infiniti della Vostra Pas-sione e della Vostra Morte avvalorate per tal modo le nostre preghiere, le nostre buone opere, i nostri patimenti, che ser-vano a scontare tutti i debiti che hanno ancora con la Vostra Giustizia. Giunti poi che saranno al possesso del Paradiso, esaudite le preghiere che porgeranno per la nostra salute al trono della Vostra mi-sericordia; affinchè possiamo godere per-petuamente della loro compagnia nella gloria, dopo avere emulata la loro rasse-gnazione e tutte le loro virtù in questa misera vita. Tre Eterno riposo…

Per i parenti e benefattori

O Signore, che vi compiacete di con-cedere facilmente e volentieri il perdono e che amate la salvezza del peccatore, volgete uno sguardo di misericordia alle Anime dei miei parenti, amici, benefat-tori; e per i meriti di Gesù Cristo, che per noi s’immola in questo Santo Sacri-ficio, per la ineffabile materna bontà di Maria, per l’intercessione di S. Giuseppe, degli Angeli, dei Santi tutti del Cielo, fate che presto si allietino nella eterna gloria del Paradiso. Eterno riposo…

Per una persona cara

Ascoltate, o Signore, le mie voci con le quali io supplico la Vostra pietà per l’Anima desiderata e cara di… che Voi avete chiamata da questa terra di esilio. Il Sangue Prezioso di Gesù, che io Vi offro in questo Santo Sacrificio, la purifichi da ogni macchia contratta nel terreno pellegrinaggio; e per la Vostra infinita misericordia degnatevi concederle refrigerio e pace, ammetterla nel consor-zio dei Santi, introdurla nella beatitudine eterna, nello splendore della Divina Vo-stra luce. Eterno riposo…

Preghiera a Gesù Crocifisso

Eccomi, o mio amato e buon Gesù, che alla santissima Vostra presenza prostrato, Vi prego col fervore più vivo del mio spirito a stampare nel mio cuore senti-menti di fede, di speranza, di carità, di dolore dei miei peccati e di proponimento di non più offenderVi, mentre io con tut-to l’amore e con tutta la compassione vado considerando le vostre cinque pia-ghe, cominciando da ciò che disse di Voi il Santo Profeta Davide: “hanno forato le mie mani ed i miei piedi, hanno con-tato tutte le mie ossa”. Pater, Ave, Gloria

A tutti coloro che hanno recitato la suddetta preghiera dinanzi ad una imma-gine di Gesù Crocifisso, indulgenza Plenaria se confessati e comu-nicati hanno pregato secondo l’intenzione del Sommo Pontefice. S. C. Ind. 31 Luglio 1858; S. P. Ap., 2 Febbraio 1934.

Ossequio alle Cinque Piaghe di N.S. Gesù Cristo in suffragio dei Defunti

Vi offriamo, o Eterno Padre, Padre delle misericordie, per quelle Anime tan-to a Voi care del Purgatorio, il Sangue preziosissimo uscito dal piede sinistro tra-fitto di Gesù Vostro Figlio, nostro Sal-vatore, e il dolore di Maria, Sua Madre amatissima, presente sul Calvario a que-sta trafittura. Pater, Ave, Eterno riposo.

Vi offriamo o Eterno Padre, Padre del-le misericordie, per quelle Anime tanto a Voi care del Purgatorio, il Sangue pre-ziosissimo uscito dal piede destro trafitto di Gesù Vostro Figlio nostro Salvatore, e il dolore di Maria, Sua Madre affettuosissima, presente sul Calvario a questa trafittura. Pater, Ave, Eterno riposo.

Vi offriamo o Eterno Padre, Padre del-le misericordie, per quelle Anime tanto a Voi care del Purgatorio, il Sangue pre-ziosissimo uscito dalla mano sinistra pia-gata dì Gesù Vostro Figliuolo, e il dolore di Maria Sua Madre carissima, spettatrice sul Calvario di questa piaga. Pater, Ave, Eterno riposo.

Vi offriamo o Eterno Padre, Padre del-le misericordie, per quelle Anime tanto a Voi care del Purgatorio, il Sangue pre-ziosissimo uscito dalla mano destra pia-gata di Gesù Vostro Figlio, nostro Salva-tore, e il dolore di Maria, Sua Madre di-lettissima, spettatrice sul Calvario di que-sta piaga. Pater, Ave, Eterno riposo.

Vi offriamo, o Eterno Divin Padre, Padre delle misericordie, per quelle Ani-me tanto a Voi care del Purgatorio, il Sangue preziosissimo e l’acqua uscita dal-l’aperto Costato di Gesù Vostro Figlio, Nostro Salvatore, e il dolore di Maria, Sua Madre amorosissima, presente sul Calvario a questa apertura. Pater, Ave, Eo riposo.

De Profundis

Dal profondo a Te grido, o Signore; Signore, ascolta la mia voce. Siano i tuoi orecchi attenti alla voce della mia preghiera. Se consideri le colpe, Signore, Signore, chi potrà sussistere? Ma presso di te è il perdono: perciò avremo il tuo timore. Io spero nel Signore, l’anima mia spera nella tua parola. L’anima mia attende il Signore più che le sentinelle l’aurora. Israele attenda il Signore, perché presso il Signore è la misericordia e grande presso di lui la redenzione. Egli redimerà Israele da tutte le sue colpe.

Per i defunti. Ti preghiamo, Signore, per tutti i parenti, amici, conoscenti che nel corso di questi anni ci hanno lasciati. Per coloro che in vi-ta hanno avuto fede in te, che in te hanno riposto ogni speranza, che ti hanno amato, ma anche per coloro che di te non hanno capito nulla e che ti hanno cercato in modo sbagliato e ai quali infine ti sei svelato co-me veramente sei: misericordia e amore senza limiti. Fa’ o Signore che veniamo un giorno tutti insieme a fare festa con te in Paradiso. Amen.

Per più defunti

O Dio misericordioso, concedi a (nomi…) e a tutti i nostri fratelli che riposano in Cristo il dono della tua pace, perché liberi da ogni debito di colpa siano associati alla gloria del Signore risorto, che è Dio e vive e regna con Te, nell’unità dello Spirito Santo per tutti i secoli dei secoli. Amen.

Per un defunto

Ti supplichiamo, Signore, Padre santo, Dio onni-potente ed eterno, per l’anima fedele di (nome) che per tuo volere ha lasciato questo mondo: degnati di acco-glierlo(a) nel luogo del refrigerio, della luce e della pace. Gli(Le) sia concesso di passare oltre le porte di morte e di giungere alla dimora dei beati nella santa luce, che tu un giorno hai promesso ad Abramo e alla sua discendenza. Che la sua anima non soffra pena alcuna, e quando verrà il grande giorno della risurre-zione e della ricompensa, degnati, o Signore, di risu-scitarlo(la) insieme con i tuoi santi ed eletti; perdonar-gli(le) tutte le sue mancanze e i suoi peccati, perché in te possa ottenere la vita immortale e il regno eterno. Per Cristo nostro Signore. Amen.

O Dio, che ci hai resi partecipi del mistero del Cristo crocifisso e risorto per la nostra salvezza, fa’ che il nostro fratello (nome), liberato dai vincoli della morte, sia unito alla comunità dei Santi nella Pasqua eterna. Per Cristo nostro Signore. Amen.

O Dio, vita di chi muore e beatitudine di chi crede in te, guarda con bontà al nostro fratello (nome) che la morte ha strappato all’affetto dei suoi cari, e ricevilo nella serena ospitalità della tua casa. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Dio, nostro Padre, ascolta la preghiera della tua Chiesa e accogli nella pace il nostro fratello (nome). Tu che lo hai creato a tua immagine e nel Battesimo lo hai fatto tuo figlio di adozione, rendilo partecipe della tua eredità. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Per un Sacerdote defunto

Signore misericordioso, che al tuo servo (nome), sacerdote, nel tempo della sua dimora tra noi, hai affi-dato la tua parola e i tuoi sacramenti, donagli di esulta-re per sempre nella liturgia del cielo. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Per un defunto dopo lunga infermità

O Dio, che hai chiamato il nostro fratello (nome) a comunicare alla passione del tuo Figlio nella soffe-renza del corpo e dello spirito, donagli di raccogliere il premio nella gloria del cielo. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Per un giovane defuntoO Dio, che conosci e disponi i momenti della vita umana, tu vedi il dolore di questa tua famiglia per la morte del nostro fratello (nome) che in tempo così breve ha concluso la sua esistenza terrena: noi lo affidiamo a te, Padre buono, perché la sua giovinezza rifiorisca accanto a te, nella tua casa. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Per un defunto a causa di morte improvvisa

O Dio, nostro Padre, consolaci con la forza del tuo amore, e illumina la nostra pena con la serena certezza che il nostro fratello (nome), strappato ai suoi cari da una morte improvvisa, viva felice per sempre accanto a te. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Per i prorpi figli

Accogli, o Signore, l’Anima di mio figlio (figlia) che hai voluto chiamare a Te da questo mondo; purificata da tutti i suoi peccati, divenga partecipe del gaudio eterno nella luce senza tramonto e sia unita ai tuoi Santi nella gloria della Risurrezione. Tu avesti pietà per la povera vedova che piangeva la morte dell’unico figlio e glielo ridonasti vivo, Ti reca-sti nella casa di Giairo e sanasti la sua bambina; io credo in Te e so che Tu ci riunirai insieme nella casa del Padre dove ci hai preparato il posto, però Ti prego di donarmi tanta forza e tanta pace per accettare serena-mente la tua volontà che mi ha chiesto questo periodo di distacco dal mio amato figlio. Vergine Santissima, Mamma addolorata che ai piedi della croce soffristi un dolore indicibile, tanto da essere chiamata Regina dei martiri, Ti prego di sostenere il mio spirito affranto e di infondere in me la certezza che presto saremo di nuovo insieme. Per Cristo nostro Signore. Amen. Tre L’eterno riposo.

Intercessioni per i defunti

Signore, Signore, Dio degli spiriti puri e di ogni carne, ricordati di tutti, di coloro che abbiamo ricorda-to e di tutti coloro di cui non ci siamo ricordati e che hanno lasciato questo mondo con la fede gloriosa. Dona il riposo alle loro anime, ai loro corpi, ai loro spi-riti. Salvali dalla dannazione futura e rendili degni della gioia che è nel seno di Abramo, d’Isacco e di Giacobbe, dove risplende la luce del tuo volto, dove sono banditi i dolori, le angosce e i gemiti. Non impu-tare loro alcuna colpa; non entrare in giudizio con i tuoi servi poiché nessun essere vivente è giustificato al tuo cospetto e perché nessun uomo sulla terra è immu-ne da peccato e puro da ogni sozzura se non il solo nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, per il quale anche noi speriamo di ottenere misericordia e il perdo-no dei nostri peccati e di quelli dei nostri defunti. Dona il riposo alle loro anime; cancella la nostre e le loro colpe commesse davanti a te volontariamente o involontariamente, coscientemente o inconsciamente. Dona il riposo, rimetti, perdona, o Dio, i peccati volontari e involontari, commessi coscientemente o incoscientemente con parole, opere o omissioni, con pensieri segreti, pubblici, deliberati o commessi per errore e che il tuo santo Nome conosce. Accordaci una fine cristiana senza peccato e riuni-scici ai piedi dei tuoi eletti quando vorrai, dove vorrai, come vorrai senza dover arrossire per i nostri peccati perché anche in ciò come in tutte le cose sia molto lodato e glorificato il tuo Nome santo e benedetto, il Nome di nostro Signore Gesù Cristo e dello Santo Spirito ora e sempre nei secoli. Amen.

 

Preghiera per i defunti

Dio degli spiriti e di ogni carne, che distruggesti la morte e annientasti il diavolo e donasti la vita al tuo mondo; tu stesso, o Signore, dona all’anima del tuo servo (nome) defunto il riposo in un luogo luminoso, in un luogo verdeggiante, in un luogo di freschezza, donde sono lontani sofferenza, dolore e gemito. Tu, Dio buono e benigno, perdona ogni colpa da lui com-messa con le parole, le opere o la mente; poiché non v’è uomo che viva e non pecchi; giacché tu solo sei senza peccato, e la tua giustizia è giustizia nei secoli e la tua parola è verità. Poiché tu sei la risurrezione, la vita e il riposo del tuo servo (nome) defunto, o Cristo nostro Dio, noi ti ren-diamo gloria, assieme al Padre tuo ingenito con il san-tissimo buono e vivificante tuo Spirito, ora e sempre e nei secoli dei secoli.

Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per fini tecnici, statistici e di profilazione.

Cliccando su "Accetto", acconsenti all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie e su come gestirli, consulta la nostra Cookie Policy