La coroncina della Divina Misericordia: le origini, come e perché pregarla

Coroncina-Divina-Misericordia

Tabella dei Contenuti

La Coroncina della Divina Misericordia è una devozione di preghiera cattolica romana basata sulla visione di Santa Faustina Kowalska (1905-1938) intitolata “Dialogo della Divina Misericordia”, che può aiutarti a conoscere meglio la misericordia nella nostra vita e a chiedere il perdono di Dio. È un buon modo per crescere nel tuo amore per Gesù Cristo e come atto di penitenza gioiosa.

La storia di questa Santa è legata, indissolubilmente, a Roma e al Santuario della Divina Misericordia che, per volere di Giovanni Paolo II, oggi sorse nella Chiesa di Santo Spirito in Sassia, meta obbligata di ogni pellegrinaggio a Roma.

Cos’è la Coroncina della Divina Misericordia

La Coroncina è una coroncina (preghiera) che consiste in un Padre Nostro e dieci Ave Maria, in onore della Passione, dei Dolori e della Morte di Gesù Cristo e per ottenere grazie, specialmente la grazia della vera contrizione e del perdono dei peccati. La coroncina può anche essere detta in tre parti: La prima parte consiste in tre preghiere alla Santissima Trinità per chiedere grazie speciali invocando diversi attributi della Santissima Trinità. La seconda parte consiste in una invocazione al Cuore Addolorato e Immacolato di Maria .

La coroncina della Divina Misericordia è una devozione che fu insegnata da nostro Signore attraverso Santa Faustina. Era una semplice suora polacca vissuta all’inizio del XX secolo. Un giorno, mentre pregava, le apparve Gesù. La istruì a pregare per i moribondi. Le disse che era suo desiderio concedere grazie inimmaginabili alle anime che dicono questa coroncina nell’ora della morte o che sono presenti sul letto di morte.

La coroncina inizia con il Padre Nostro, l’Ave Maria e il Credo dell’Apostolo. Poi si recita la seguente preghiera: Eterno Padre, Ti offro il Corpo e il Sangue, l’Anima e la Divinità del Tuo amatissimo Figlio, Nostro Signore Gesù Cristo, in espiazione dei nostri peccati e di quelli del mondo intero.

Su ogni perlina grande dici: “Per la Sua dolorosa Passione abbi pietà di noi e del mondo intero”. Su ogni perlina piccola si dice: “Santo Dio, Santo Potente, Santo Immortale, abbi pietà di noi e del mondo intero” Per concludere si dice: “Dio eterno, in cui la misericordia è infinita e il tesoro della compassione inesauribile, guarda con benevolenza su di noi e aumenta la tua misericordia in noi, affinché nei momenti difficili possiamo

Quali preghiere compongono la coroncina della misericordia

La Coroncina della Divina Misericordia fu data a Santa Faustina Kowalska da nostro Signore Gesù Cristo, in una rivelazione privata. La coroncina si recita su un rosario ordinario di cinque decadi. L’immagine della Divina Misericordia è usata insieme alle preghiere, ma non è necessaria.

La Coroncina inizia con delle preghiere di apertura facoltative (sotto) e continua con il “Padre Nostro”, “l”Ave Maria” e il “Credo degli Apostoli”. Dopo queste preghiere introduttive, c’è l’elemento centrale della Coroncina – la recitazione di “Eterno Padre.

Ti offro il Corpo e il Sangue, l’Anima e la Divinità del Tuo amatissimo Figlio, Nostro Signore Gesù Cristo, in espiazione dei nostri peccati e di quelli del mondo intero”.

A questa preghiera seguono altre dieci Ave Maria e poi un’altra ripetizione della suddetta preghiera centrale. Questo processo viene ripetuto tre volte. La coroncina termina con altre tre Ave Maria come preghiera finale per la misericordia.

Storia della Coroncina della Divina Misericordia

La Coroncina della Misericordia fu data a Santa Faustina dal Signore Gesù il 13 settembre 1935, per essere recitata alle 3 del pomeriggio, l’ora della misericordia.

Quel giorno, Gesù disse a Santa Faustina:

Alle tre, implora la Mia misericordia, specialmente per i peccatori; e, anche solo per un breve momento, immergiti nella Mia Passione, particolarmente nel Mio abbandono nel momento dell’agonia. Questa è l’ora della grande misericordia per il mondo intero. Vi permetterò di entrare nel Mio dolore mortale. In quest’ora, non rifiuterò nulla all’anima che mi farà una richiesta in virtù della mia Passione (Diario, 1320).

La coroncina comincia con il “Padre nostro”, l’Ave Maria” e il “Credo”. Poi si recita: “Tu sei morto, Gesù, ma la sorgente della vita è sgorgata per le anime e un oceano di misericordia si è aperto per il mondo intero. O Fonte di Vita, insondabile Misericordia Divina, avvolgi il mondo intero e svuota te stesso su di noi”.

Propagata dal suo sacerdote direttore spirituale, don Michael Sopoćko, è stata promossa dalla Congregazione per le Cause dei Santi. Diventata poi una devozione particolare di Papa Giovanni Paolo II che ha nominato Faustina Kowalska come Apostolo della Misericordia per sua intercessione.

La coroncina è composta da quindici decadi – un totale di trentatré preghiere, ognuna preceduta da un “Padre Nostro” e da un'”Ave Maria”, in onore della vita e del santo nome di Cristo, e termina con un “Gloria sia”.

La Coroncina della Divina Misericordia è una preghiera tradizionale cattolica romana. Nella prima coroncina, il numero di grani rappresenta cinque serie di benedizioni e preghiere abbinate.

Nella seconda coroncina, ci sono sei serie di benedizioni e preghiere accoppiate; nella terza coroncina, quattro; nella quarta coroncina, tre serie; nella quinta e sesta coroncina, due serie; e nella settima e ottava coroncina, una serie.

Papa Giovanni Paolo II, originario della Polonia, ha canonizzato suor Kowalska come santa il 30 aprile 2000, dando l’impulso definitivo alla popolarità della Divina Misericordia. La festa liturgica della Divina Misericordia viene celebrata ogni anno la prima domenica dopo Pasqua.

croncina-della-divina-misericordia-bible

 

 

Quando pregare la Coroncina della Divina Misericordia

Sia come un modo per ringraziare e lodare Dio, sia come un modo per salvare altre anime, la Coroncina della Divina Misericordia dovrebbe essere pregata spesso. Per pregare questa coroncina, è necessario conoscere il significato di ogni granello, così come capire cosa significano le diverse preghiere quando vengono dette.

Poiché questa preghiera ricorda così potentemente la passione di Nostro Signore, la preghiamo il giovedì – il giorno in cui soffrì più orribilmente e in cui morì per i nostri peccati.

La Coroncina della Divina Misericordia è una preghiera potente, in 80 giorni – Gesù promette di dare una liberazione totale dal peccato e di attirarci interamente nel Suo Cuore Misericordioso.

Se reciti questa coroncina ogni giorno, non morirai senza aver ricevuto i sacramenti. Dio ti salverà attraverso il Cuore Immacolato di Maria”.

Queste preghiere possono essere dette in qualsiasi momento, ma sono particolarmente appropriate durante “l’Ora della Grande Misericordia”, che è alle 15:00. Questa è l’ora in cui Gesù morì sulla croce e in cui chiese a Santa Faustina di istituire una festa della Misericordia.

La coroncina come preghiera di devozione

La Divina Misericordia è una devozione a Gesù Cristo associata alle apparizioni di Gesù a Santa Faustina Kowalska. L’immagine venerata sotto questo titolo cristologico si riferisce a ciò che il diario scritto a mano della Kowalska descrive come “l’amorevole misericordia di Dio” verso tutte le persone, specialmente verso i peccatori.

Suor Kowalska riportò una serie di apparizioni durante l’estasi religiosa che scrisse nel suo diario, poi pubblicato come libro Diario: La Divina Misericordia nella mia anima.

Esistono diverse forme di devozione alla Divina Misericordia:

  • Le devozioni basate su testi del Diario di Santa Faustina includono:
  • Giorno di festa: Prima domenica dopo Pasqua[7]
  • Coroncina della Divina Misericordia (o Coroncina della Misericordia)
  • Novena

Come pregare la Coroncina della Divina Misericordia

La Coroncina della Divina Misericordia si recita con i normali grani del rosario di cinque decadi. Al Santuario Nazionale della Divina Misericordia, usiamo l’immagine ufficiale sulla copertina del libretto della coroncina per guidarci attraverso ogni passo.

Istruzioni:

  1. Fare il segno della croce e recitare il Credo degli Apostoli.
  2. 2. Recitare il Padre Nostro sul primo granello grande.
  3. Recita un’Ave Maria su ognuno dei tre grani piccoli.
  4. Recitare di nuovo il Credo degli Apostoli.
  5. Recita “Eterno Padre, ti offro il Corpo e il Sangue, l’Anima e la Divinità del tuo dilettissimo Figlio, Nostro Signore Gesù Cristo, in espiazione dei nostri peccati e di quelli del mondo intero”. Su ogni perlina grande, recitare Il Padre Eterno.
  6. Continuare con la preghiera dell’Ave Regina, terminando con “O clemente! O amorevole! O dolce Vergine Maria!”

Perché pregare la Coroncina della Divina Misericordia

La Coroncina della Divina Misericordia è una preghiera molto antica che fu rivelata a Santa Faustina Kowalska che era una suora/martire polacca ed ebbe visioni da Gesù Cristo attraverso la Sua misericordia, amore, ecc.

Questa coroncina è stata pregata da milioni di persone in tutto il mondo e in diverse lingue perché ha un significato speciale e un grande potere.

La Coroncina della Divina Misericordia è una preghiera basata sul racconto evangelico (Mt. 27,52-53, Lc. 23,34) delle parole di Gesù al ladrone pentito e a sua madre, e sulle visioni di Santa Faustina riportate nel suo diario.

Secondo questa preghiera, che può essere recitata anche da coloro che non seguono la Chiesa Cattolica Romana, Dio perdonerà tutti i peccati se recitata con la giusta disposizione. La coroncina è spesso chiamata il “Rosario del 21° secolo”.